1 2 3 4

CASE IN LEGNO  

Concorso di progettazione per la realizzazione di una casa residenziale in legno

concorso di idee 2015

 

DESCRIZIONE:  

L'idea di progetto nasce e si sviluppa dalla volontà di creare una soluzione modulare e flessibile, con caratteristiche tecnico- costruttive, distributive ed architettoniche contemporanee, che si possa adattare alle esigenze dei committenti e alle diverse tipologie di terreno in cui l'edificio potrebbe essere costruito.

Sono stati individuati due moduli principali in base alle destinazioni d'uso: zona giorno e zona notte. Entrambi i corpi planimetricamente hanno la stessa dimensione (10,50 x 6,00 m interno muri) in modo che si possano comporre sviluppando un edificio sia su un unico piano fuori terra, che uno su due livelli (cfr. tav 01 - schemi compositivi). Ai volumi principali si aggiungono i moduli con le zone di distribuzione, il box auto e le aree abitative esterne (patio ed eventuali balconi).

L’edificio è composto da due corpi a base rettangolare (superficie pari a circa 65 mq ciascuno), che ospitano le destinazioni principali, uniti da quelli secondari, in cui si collocano le zone di distribuzione e collegamento, tra loro separati da un giardino interno. 

La zona giorno è stata concepita come un grande open- space a tutt'altezza coperto da un tetto a due falde lasciato a vista, con orditura principale a capriate in legno e metallo. L’ambiente è composto da un’ampia zona giorno (conversazione e pranzo) e cucina, quest'ultima divisa da una parete attrezzata (mobili e pannelli scorrevoli a scomparsa). In questo volume si inseriscono due “scatole” in cui sono collocati un piccolo bagno di servizio (lavabo e vaso) e la lavanderia/ripostiglio. Ai lati corti del volume sono addossati due porticati che idealmente si smaterializzano trasformandosi in pergolati, “arcate” in metallo, disegnati come la sezione trasversale del volume.

Il volume della zona notte è caratterizzato da una copertura piana; distributivamente si articola in un disimpegno centrale su cui affacciano la camera padronale (dotata di cabina armadi e servizio igienico riservato), una camera singola, una seconda camera matrimoniale ed un servizio igienico di pertinenza di queste due stanze. Le camere affacciano tutte sul lato lungo del volume e sono protette da una pensilina in metallo e plexiglass opaco.

Alla zona notte è addossato il box auto doppio (superficie pari a circa 30 mq), rendendo sostanzialmente uguali l’impronta a terra di zona giorno ed aree esterne con zona notte e box. Ad unire i due fabbri cati vengono realizzati, arretrati rispetto al filo di fabbricazione, altri due volumi, anch'essi a copertura piana, dove sono collocati l'ingresso principale (disimpegno zona notte e zona giorno) e il locale tecnico (che collega la cucina ed il box auto).

La superficie complessiva dell'edificio, esclusi i tamponamenti esterni, è di circa 197 mq. Lungo tutto il perimetro dell’edificio è previsto un camminamento in pietra, mentre i porticati avranno pavimento in legno, in continuità con la pavimentazione interna.

Il metodo di costruzione scelto è quello con pannelli autoportanti X-LAM dello spessore di 120 mm isolati verso l'esterno e controparete in cartongesso all’interno (cfr. tav. 02 – stratigrafia tipo strutture di tamponamento), che potranno essere finiti con materiali e tecniche di rivestimento esterno differenti; le pareti di divisione interne sono previste in cartongesso. Similmente a quelle verticali, le strutture orizzontali, sia piane sia inclinate, sono state previste in pannelli X-LAM.

Nella proposta di progetto si è scelto un rivestimento con scandole in legno (facciata ventilata) per il volume della zona giorno, in continuità con la copertura a falde inclinate e ad esclusione dei due lati corti trattati con cappotto finito ad intonaco.

Mentre per il corpo della zona notte e del box auto è stato scelto un rivestimento in lamiera ondulata (facciata ventilata), utilizzato in soluzione di continuità anche sul portone dell'autorimessa e negli antoni a chiusura delle portefinestre delle camere da letto.

La finitura degli esterni può comunque essere modificata in base ai gusti del cliente e alle esigenze del singolo progetto, come mostrato negli elaborati grafici (cfr. tav. 03 abaco dei materiali – rivestimenti di facciata opzionali).

I serramenti proposti sono: quelli interni in legno/alluminio per tutto l’edificio; quelli esterni nel caso delle aperture della zona giorno sono dei frangisole a pacchetto, mentre nelle camere da letto sono antoni in lamiera ondulata.

I solai piani sono coperti con guaina ardesiata.

La dotazione impiantistica prevista (acqua e rete elettrica) può sfruttare lo spazio risultante tra la struttura in X-LAM e la controparete interna, il riscaldamento è ipotizzato del tipo a pavimento, mentre un eventuale impianto di climatizzazione potrebbe passare nelle intercapedini delle zone controsoffittate.

Gli accorgimenti costruttivi adottati consentono di realizzare un fabbricato:

_conforme alla recente normativa antisismica

_conforme alla recente normativa volta al risparmio energetico

_dotato di impianto termico autonomo con pannelli solari,

per la produzione dell’acqua calda sanitaria, integrati nel manto di copertura

_dotato di impianto elettrico progettato ai sensi della normativa vigente completo di generatori di energia elettrica da fonte rinnovabile (pannelli fotovoltaici), integrati nel manto di copertura

_conforme alla recente normativa acustica

_conforme alle previsioni della legge n.13 in materia di superamento delle barriere architettoniche. 

 

architetto: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.